Tu sei qui

Astice in salsa thermidor

Home > Blog > Astice in salsa thermidor
Astice in salsa thermidor

La ricetta dell’aragosta o astice alla thermidor è stata creata intorno al 1880 da Auguste Escoffier grande cuoco francese e cuoco di re. E’ una proposta apparentemente impegnativa che può essere velocizzata da brodo di pesce in gelatina e da besciamella già pronta. Considerata una ricetta per le grandi occasioni, può essere un’elegante proposta per il Natale.

Lista degli ingredienti

Salsa thermidor
40 g di scalogni tritati finemente
100 ml di fondo di pesce
100 ml di vino bianco secco
150 ml di besciamella
50 ml di panna densa
1 cucchiaino di senape di Digione forte Louit Frères
1 cucchiaino di senape all’Estragon di Louit Frères
Sale, pepe q.b.
1 cucchiaino colmo di dragoncello (estragone)
Astice o aragosta o gamberoni

Preparazione

Cuocere l’astice al vapore, spaccarla a metà con un coltello partendo dalla coda incidendo dall’alto fino alla testa e dividerla. Raccogliete la polpa in un piatto. Preparate la salsa. Mescolate in una casseruola gli scalogni, il fondo di pesce e il vino bianco e fate ridurre sul gas almeno di due terzi. Unite la besciamella e cuocete la salsa a fuoco basso per 10 minuti mescolando spesso. Versate la panna, fate sobbollire per 5 minuti, poi unite le senapi e cuocete per altri 2 minuti. Togliete dal fuoco e aggiustate di sale e di pepe unendo il dragoncello. In una pirofila con carta forno adagiate le due metà dell’astice mettete all’interno del carapace un poco si salsa poi ridistribuite la polpa di astice e coprirla con altra salsa. Spolverare di parmigiano reggiano e piccoli fiocchetti di burro. Mettere in forno già a 200°C per circa 15-20 minuti per far gratinare. Servire caldissimo.

In collaborazione con:

Sono un’appassionata di cucina perché la intendo come convivialità, come donarsi e donare al prossimo. Ho una grande capacità organizzativa che aiuta moltissimo in cucina e quando sono ai fornelli non vedo e non sento altro.